Legge di attrazione come applicarla Loretta Claudia Guglielmi

Legge di Attrazione e Come Applicarla:

una chiave d’Amore per la Magia e il Potere Personale


Ascolto consigliato durante la lettura: Travis, Sing
Tempo stimato di lettura e ascolto: 4 minuti del tuo tempo per pensare.

Tra gli animali, tra le piante, tra i batteri e gli animali di tutte le specie, questo piccolo dio vecchio, che si chiama amore con la A maiuscola, è la causa delle mutazioni delle forme e il generatore di tutto ciò che è nuovo o rinnovato.

Giuliano Kremmerz

Legge di Attrazione: croce e delizia di noi anime in cammino

Se stai leggendo, immagino che tu sappia di cosa stiamo parlando. Se non è così, ecco una lettura utile a capire cos’è la legge di risonanza o di attrazione. Ti suggerisco poi di tornare qui, per com-prendere, oltre al cosa, anche il come. In modo molto pragmatico e applicabile.

La mia sperimentazione con la Legge di Attrazione è iniziata diversi anni fa, ed è proceduta come sulle montagne russe, perché in tutte le cose non si finisce mai di imparare. Tant’è: dopo mirabolanti performance del passato che mi hanno fatta sentire come un novello Re Mida, negli ultimi anni, invece, la Legge stessa mi ha donato una sonora lezione su questo “come”. Lo ha fatto portando il mio trenino su per una lunga ed estenuante salita quasi verticale. Così lenta che l’unico esito possibile sembrava quello di non riuscire a scavallare la cima, e iniziare a scivolare rovinosamente all’indietro, in caduta libera. E’ capitato anche a te di sentirti così?

Ma Dio la benedica: finalmente ho capito bene l’antifona. Ora la Legge mi chiede di condividere il succo di questa antifona con te, che spero lo troverai utile per la tua crescita spirituale. Vale a dire, per la tua alchimia quotidiana, vissuta e praticata a fondo. Per questo, in due diverse puntate scenderemo nel tema di girone in girone, come nell’Inferno di Dante. Astenersi scansafatiche cercatori della formula magica che risolve tutto in un lampo: qui non troverete nulla di tutto questo.

Legge di Attrazione: capiamo una volta per tutte come farla funzionare a nostro beneficio (non vantaggio…)

Perché ciò che ci chiediamo, da quando sappiamo che la Legge di Attrazione esiste, è questo. Come posso controllare la mia Vita, incarnare quel miraggio dipinto da coloro che ne parlano, e trasformarla nel Massimo Bene per me? Un consiglio: lascia perdere i ‘segreti’, le ‘chiavi’, le controchiavi e tutta la letteratura sull’argomento costruita sul principio de “le parole che non ti ho detto” (per venderti il prossimo libro).

Ecco il punto, semplice semplice. Perfino banale. Ma mai esplorato abbastanza in profondità. Devo volere (non pensare di volere, ma volere) che gli scenari che Attraggo siano orientati AL Massimo Bene. Senza aggettivi possessivi. Al massimo bene punto, non al massimo bene per me. E come ottengo che le due cose coincidano, in modo da uscirne felice e contento senza finire come un martire, splendente di carità ma triste come un calzino? Con l’Amore. Quello che, come ci dice Kremmerz, causa la mutazione delle forme. Quell’Amore non si decide: lo si può solo essere. Aspetta prima di chiudere, non è il solito scritto che parla di Amore con belle parole astratte da cui non si cava un succo bevibile…. Guarda un po’?

Esempi di applicazione pratica della Legge di Attrazione

Si tratta, ad esempio, di scavarsi dentro fino a scoprire un modo per fare con Amore anche le cose che ci piacciono come un calcio nelle terga, ma che ci tocca fare. Trovargli un dritto e individuare la maniera di divertirsi nel farle, almeno un pochino. For the Love you bring won’t mean a thing unless you Sing… La mia esperienza me l’ha insegnato in modo così forte, in passato, che non so come ho fatto a dimenticarlo. E’ lì e solo lì che esse finalmente ci abbandoneranno, per fare spazio alle cose che davvero amiamo fare.

Oppure, è scoprire il lato positivo e amabile anche di QUELLA persona – sì, proprio quella che ammazzeremmo con le nostre mani, se solo non fosse sì brutta cosa. Che non significa farsela piacere a forza, o lasciarsi schiaffeggiare moralmente dimenticando la propria dignità. Significa tutelarsi E perdonarla per tutto ciò che non è, sperando che ricambi il favore. Perché suvvia: c’è gente più o meno simpatica, per carità, ma quante cose noi stessi non siamo? Ed è lì che avviene la Magia, che perfino quella persona con noi cambia atteggiamento. O che, semplicemente, arrivano dei cambiamenti positivi e inaspettati, e non saremo più costretti ad averci a che fare. Largo a nuove persone con cui siamo più in sintonia. Non è questione di tecniche di comunicazione o di mediazione. E’ amore.

Se non ci hai provato, non puoi dire che non funziona così. E anche se ci hai provato, perché in quel caso ne sei semplicemente sicuro. Il problema è ricordarselo in ogni situazione, anche quelle che ci fanno scattare a molla nella paura. Il problema è trovare sempre la strada per metterlo in pratica.

La Legge di Attrazione, in fondo, ha una sola componente

Ho spiegato più volte la Legge di Attrazione, parlando di Magnetismo ed Elettricità, di Mente ed Emozioni, di Conscio e Inconscio, di Luce e Ombra. Oggi cancellerei ogni parola. Tempo sprecato a studiare la lunghezza dei bracci della bilancia, quando l’unica cosa che serve davvero è osservare il fulcro che li tiene in Equilibrio. Ovvero l’Amore.

Già sentita questa cosa dell’empatia e della compassione? Ti pare banale? Infatti, ho parlato di scendere di girone in girone… ma non vorrei impegnarti troppo ora, quindi continueremo a fare i sub la prossima volta.

Fra qualche giorno, quindi, ti spiegherò meglio PERCHE’ funziona proprio così, in un ulteriore giro di giostra su questo argomento, con un secondo scritto. Per ora ti anticipo soltanto che, in realtà, io detesto cordialmente (ma con Amore 😂) la definizione “legge di attrazione”. Con molti altri, preferisco di gran lunga chiamarla Legge di Risonanza… e anche il motivo di questa scelta te lo racconterò nel prossimo capitolo di questa storia. Stay tuned.

Da Giuliano Kremmerz, La Scienza dei Magi, volume terzo, Edizioni Mediterranee - Roma, ed. 2012.
Torna in alto

Foto di steven latulippe da Pixabay

E se il riequilibrio energetico potesse aiutarti ad esplorare questo Potere del Cuore e dell’Amore?

Dai un’occhiata al percorso “Amare Se Stessi”. Ci troverai qualche info e soprattutto testimonianze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
X